דלג על חיפוש
חיפוש
דלג על ניווט מהיר
ניווט מהיר
דלג על Banners
Banners

Message from Rabbi Nir Ben Artzi Shalita - Shemot - IT

27/12/2018

בס"ד

 

Messaggio del Rabbino Nir Ben-Artzi Shalita

Parashat Shemot Tasha't

Consegnato domenica, 15 Tevet Tasha't | 23/12/18

 

Il Re dei Re, il Creatore, il Padre della Misericordia, agisce con compassione e giustizia. Il Creatore dell'universo ha iniziato questo periodo mondiale con molto più “giudizio” che “misericordia”. La pulizia che opera in tutto il pianeta ha il fine di rendere questo mondo migliore, "È il giudizio." Poiché la redenzione è in misericordia, il redentore di Israele (il Messia) è una persona semplice, ordinaria e umile, il "Yehidah" si connette a lui dal cielo ed il Creatore del mondo parla attraverso la sua bocca. Se la redenzione fosse effettuata con giudizio, un angelo sarebbe sceso dal cielo e solo seicentomila persone sarebbero rimaste vive nel mondo. Ma il Padre Celeste usa gli elementi della natura in  tutto il mondo per eliminare l'impurità: fuoco, forti venti, tempeste, terremoti, vulcani, tsunami, freddo e caldo. Il Creatore del mondo  fa ciò per educare il mondo intero e condurlo verso  una condizione di amore gratuito,  di osservanza dei Dieci Comandamenti, affinchè possa prevalere  la Terra Santa di Israele abitata dagli ebrei.

Tutti gli ebrei che vivono all'estero - non hanno vita in quel luogo, non vi possono restare, arriveranno in ogni modo nella terra di Israele, con buona o cattiva volontà. È quindi un male che insistano nelle loro posizioni contro il Santo, Benedetto sia Lui, alla fine verranno tutti volontariamente o con la forza. Ebrei residenti all'estero: non andate contro la volontà del Santo, Benedetto sia. Dovete trasferirvi  urgentemente nella Terra di Israele, prendere tutti i rotoli della Torah e condurli in Terra Santa, non procrastinate la partenza e non dite: "Non accadrà  a me". Chiunque sia un vero ebreo andrà in Terra Santa.

Continueranno i disastri naturali, gli incendi e le inondazioni, le eruzioni vulcaniche, la sabbia e la polvere, la pioggia e la neve, i terremoti, le complicazioni e i conflitti all'interno e tra gli stati. Fino a quando il Re Messia non sarà rivelato, in questo momento, in questa generazione, non ci sarà pace.

Il Creatore mette in guardia tutti i paesi del mondo: ogni paese, ogni primo ministro o presidente che si opporrà alla Terra Santa ed agli ebrei che vivono in Terra Santa sarà sconfitto.  Alcuni saranno colpiti dalle forze della natura per distruggere il loro potere ed ambizioni  ed altri da conflitti e complicazioni. In altre fasi della storia sarebbe stato necessario del tempo per subire le conseguenze delle proprie azioni, oggi invece essi le subiranno immediatamente.  Quando c'è opposizione da parte di uno stato o di un primo ministro agli interessi della Terra Santa o quando essi  vogliono conquistare parti della Terra Santa - il Creatore dell'Universo, il Padre Celeste applica nei  loro confronti  il “giudizio” e  li colpisce duramente.

I Paesi che aiutano volontariamente la Terra Santa e gli ebrei che vivono in Terra Santa riceveranno benedizioni ed otterranno  successo in ogni cosa. Il Creatore ha creato il mondo e ha donato al mondo la Terra Santa e grazie alla Terra Santa d'Israele, grazie alla Torah, alle preghiere ed al rispetto della Legge che si opera  in Terra Santa il mondo intero vive.

Prima della distruzione del Primo e del Secondo Tempio, erano stati offerti dei sacrifici per riscattare la Terra di Israele ed il mondo intero era protetto. Dopo che il Santo, Benedetto sia Lui, ha cacciato gli ebrei dalla Terra Santa e li ha dispersi in tutto il mondo, il mondo intero trova salvezza  solamente dalle preghiere e dallo studio della Torah. Se il popolo di Israele fosse rimasto nella Terra di Israele dopo la distruzione del Tempio continuando a pregare, non avrebbe avuto la forza necessaria. Questo è il motivo della loro dispersione in tutto il mondo, per preservare l'integrità del mondo intero con le loro preghiere.

Quando lo Stato di Israele fu creato nel 1948, il tempo dell’esilio terminò e la sofferenza del popolo ebraico terminò. La Terra di Israele doveva essere trasferita nel loro dominio e preparata per la costruzione del Terzo Tempio, che resterà edificato per l’eternità.

Tutti gli ebrei residenti all'estero e che sono lenti a trasferirsi in Israele  irritano il nostro Padre Celeste. C'è un limite a questo ed a quanto si può ancora  allungare la corda. Bisogna trasferirsi urgentemente in Terra Santa.

L’Europa  diverrà interamente musulmana e gli ebrei fuggiranno da quel luogo. Se fuggiranno in tempo, riusciranno a vendere le loro proprietà. Diversamente, arriveranno in Terra Santa con un solo dollaro in tasca. Lo stesso si può dire per gli ebrei che sono in Sud Africa, Australia, Canada, Asia, Nord e Sud America. Per favore, non siate inintelligenti nei rapporti con il Santo, Benedetto sia Lui. Il Santo, Benedetto sia Lui,  ama tutti gli ebrei e vuole che i suoi figli siano in Terra Santa vicini a Lui,  perché il Messia è nella terra di Israele, e la protegge. Questa generazione, la generazione del deserto, ha guadagnato il diritto di ricevere il Messia Ben David. Il Santo, Benedetto sia Lui, vuole che tutti gli ebrei del mondo conseguano dei privilegi nel momento  della rivelazione pubblica del Messia. La rivelazione pubblica del Messia  può avvenire  in qualsiasi momento indipendentemente  dall'arrivo di tutti gli ebrei che sono residenti all'estero.

 

Nella Parashat Shemot Jacob nostro padre, Joseph e tutte le tribù hanno lasciato il mondo e una nuova generazione è nata. Apparve un nuovo faraone che non conosceva Joseph e Jacob e che non voleva riconoscere il popolo di Israele. Egli era molto turbato del fatto  che il popolo di Israele crescesse e si moltiplicasse velocemente. Invidia ed odio crebbero in lui al punto che Egli voleva  conquistarli e trasformarli in schiavi sotto il dominio egiziano. Il vecchio faraone morì ed apparve un nuovo faraone, che sentì parlare di Giuseppe e Giacobbe ma che non volle riconoscerli per quello che essi rappresentavano. Egli temeva che Giuseppe,  re d'Egitto, gli avrebbe condotto i figli d'Israele, i quali avrebbero così governato l'Egitto sottoponendolo al  dominio israeliano. La decisione  decretata dal Santo, Benedetto sia, è un aspetto del patto d’alleanza ed in conseguenza di ciò il popolo di Israele è caduto in una pesante condizione di schiavitù. Il nuovo re d'Egitto voleva sradicarli dalla loro ebraicità ma non  riuscì nel loro intento.

Fin dai tempi di Caino e Abele, la gelosia è sempre esistita a cominciare dai fratelli di Giuseppe sino   in Europa durante l'Olocausto, quando furono uccisi sei milioni di ebrei con i Gentili che  sono costantemente gelosi dei figli d'Israele.

La schiavitù imposta dal re d'Egitto ai figli d'Israele fu una battaglia nel mondo per educare e spezzare la parte animale dell'anima dei figli d'Israele. Se i fratelli avessero creduto in  Giuseppe e lo avessero riconosciuto come un profeta che aveva ricevuto il dono dello Spirito Santo, e lo avessero accettato come re, non avrebbero dovuto soffrire in quel modo.

Giacobbe credette solo a Giuseppe e gli fece giurare che la propria tumulazione sarebbe avvenuta accanto a suo padre e suo nonno e vicino a Leah. Giuseppe era un uomo di bontà ed era gentile con suo padre. Se le tribù avessero creduto che tutto inizia con il Santo, Benedetto sia, e termina con il Santo, Benedetto sia Lui, sarebbero riuscite ad addolcire il contenuto del  decreto divino. Il nuovo re d'Egitto vide che i figli d'Israele  erano pastori e volle renderli schiavi in Egitto, senza conoscere la reale causa della loro schiavitù, egli in realtà fece in modo che il Santo fosse benedetto.

Il Santo, Benedetto sia Lui, avrebbe voluto rivelare ad ogni generazione del popolo di Israele un Messia, ma essi non comprendevano ancora che tutto proviene dal Santo, Benedetto sia Lui. Se gli ebrei avessero assunto la consapevolezza  che tutto proviene dal Santo, Benedetto sia, il Messia sarebbe stato rivelato molto tempo fa.

Se il nuovo faraone e gli egiziani avessero accettato che gli israeliti vivessero con loro in piena libertà, gli ebrei si sarebbero uniti all'Egitto (lascandosi assimilare) e non si sarebbero trasferiti in Terra Santa. Il Santo, Benedetto sia Lui, diede loro la schiavitù per spezzare l'anima sciocca e raccogliere le scintille di santità del primo Adamo che si separò da sua moglie e, nello stesso tempo, inviò Mosè a riscattarli. Quello che è successo in quel tempo in Egitto sta accadendo ora su larga scala! L'Egitto rappresentò un piccolo processo di redenzione.

Oggi, il mondo intero è l'Egitto. Il Santo, Benedetto sia Lui, ha mandato gli Israeliti in Egitto per essere ridotti in schiavitù e per essere educati e purificare la parte animale della propria anima. Oggi sta avvenendo lo stesso processo. I Templi furono distrutti e gli ebrei dispersi in tutto il mondo per essere educati e purificati. Ora il Santo, Benedetto sia Lui, chiama gli ebrei ad emigrare nella terra di Israele.

Oggi il mondo è diverso, è un mondo moderno. Vi è lo Stato di Israele in Terra Santa, c'è un Messia che lavora e non c'è un altro luogo dove andare, tutto è pronto, ma non come ai tempi dell’Egitto, perché lo Stato di Israele non esisteva ancora in quei tempi.

Questa operazione è stata compiuta nel 1948. Ci furono masse di ebrei che conquistarono la Terra Santa da soli, senza essere guidati da un Messia, bensì guidate da persone religiose e non. Nuovi immigrati arrivarono in massa, hanno conquistato la Terra di Israele e creato lo Stato di Israele. Oggi il Creatore dell'universo vuole dire a tutti: "La terra di Israele è pronta. Venite nella terra di Israele”.

Nella striscia di Gaza, si continuano a scavare tunnel costantemente.

Il tunnel che è crollato nella Striscia di Gaza: il Santo, Benedetto sia Lui, ha visto e sentito il dolore della gente di Sederot ed ha  distrutto questo tunnel. Quando ci sono lacrime vere che sgorgano dal cuore esse sono ascoltate dal Creatore del mondo.

Abu Mazen e Hamas giocano  un gioco.

 Hamas è il seme di Amalek. Essi vivono sottoterra e finiranno per morire sottoterra.

Hezbollah e Nasrallah hanno costruito molti tunnel ma saranno tutti scoperti. Hezbollah e Nasrallah vogliono combattere Israele attraverso i tunnel ed il Santo, Benedetto Lui, li ha sorpresi.

Le Nazioni Unite e l’UNIFIL chiudono i loro occhi ed incassano  “bustarelle” da Hezbollah. L'IDF  li informa sull’esistenza dei tunnel ed essi trasferiscono le informazioni agli Hezbollah fornendo informazioni anche  sull'IDF. Ma l’IDF scoprirà molti tunnel.

Non bisogna aver fede in nessun paese d’Europa, essi odiano Israele. Sono stupidi, i “gentili” non hanno intelligenza. Lo Stato di Israele fa vivere  il mondo. Hanno invidia e odio e niente cervello. È difficile per loro capire che un paese così piccolo può gestire il mondo. È difficile per loro comprendere che un luogo così piccolo può gestire un luogo così grande.

Il Santo, Benedetto sia Lui, afferma: "Dovrai prestare molta attenzione alla tua anima, aiutami ad aiutarti, a salvarti e a proteggerti". Soldati dell'IDF, non dite: "Non accadrà a me", abbiate  cura di voi.

Gerusalemme est, West Bank, Abu Mazen, essi offrono denaro  per danneggiare gli ebrei.

Russia. Putin invia armi e munizioni.

Stati Uniti. Trump riconduce i soldati negli Stati Uniti perché i russi si prendono gioco di loro in Siria.

I russi esercitano un forte controllo sulla Siria. E gli Stati Uniti non hanno nulla da compiere in quel luogo mentre attualmente  i turchi, i curdi, Isis ed Hezbollah si stanno trasferendo in Siria per combattervi con la conseguenza che in quel luogo ci saranno terribili confusioni. Lasciate che le loro spade trafiggano i loro cuori e lasciate che i loro archi si spezzino e si uccidano a vicenda.

L'aviazione israeliana, che è accompagnata da angeli del cielo, angeli di Dio, può distruggere ogni cosa  in Siria. L'IDF conosce tutti i tipi di missili che sono operativi in Siria.

Stati Uniti. Trump è sensibile alle persone e si prende cura di loro in modo che esse possano essere risanate. Egli dona ed aiuta e fa solo il bene. Elimina il male e vuole che tutti vivano nell'amore e nella pace. Nessuno in Siria e nel mondo lo loda per il bene che fa, essi preferiscono lodare  la Russia.

Corea del Nord, Kim si risveglia all'improvviso. Il mondo ed i media non considerano Trump, quindi egli cambia idea.  Kim farebbe meglio ad ascoltare Trump. Trump vuole la pace nel mondo.

In Giordania la situazione è molto, molto difficile. I rifugiati siriani distruggono ogni cosa ed essi faranno tutto il contrario di ciò che è prescritto nei dieci comandamenti.

Egitto. Israele e Stati Uniti aiutano Sisi e lo proteggono, inoltre  gli Stati Uniti gli concedono aiuti in denaro.

Turchia. Erdogan vuole dimostrare di essere pienamente nella ragione. Essi si trovano in un vortice, con problemi e complicazioni. Alla fine Erdogan si troverà in una situazione simile a quella siriana ed ancora peggio.

Iraq. Non c'è una soluzione.

Iran. Noi diciamo ancora: stanno morendo di paura per Israele. Essi sanno che se agiranno direttamente contro Israele, l'aviazione smantellerà l'Iran e le sue centrali nucleari e non ci sarà alcun governo in Iran.

 

Governo israeliano, membri della Knesset e ministri, smettetela di dividervi e di molestare, di chiacchierare e denunciarvi a vicenda. C'è una legge nello Stato di Israele, la polizia e le corti. Non interferite, lasciateli lavorare. Voi non siete né la polizia né i giudici. Lavorate invece per il bene di Israele.

E’ un danno per gli stipendi che essi ricevono, poiché sprecano il loro tempo. Invece di aiutare gli ebrei in Israele, bloccando gli aumenti dei prezzi, occupandosi degli ebrei residenti all'estero per condurli in Israele, sono impegnati a fare pettegolezzi e diffamazioni, ed a prendersi cura delle loro posizioni e del loro onore. Non sanno di essere lo specchio del popolo di Israele in cielo e nella stessa terra d’Israele, essi si stanno facendo del male.

In Israele, tutto va bene, pioverà a nord, a sud, al centro e dappertutto.

La maggior parte degli incidenti è causata da telefoni, WhatsApp, messaggi ed e-mail.

Il Messia ha ricevuto tutte le chiavi tranne l’ultima che sta per ottenere. Il Messia è accompagnato dal Santo, Benedetto sia Lui, ovunque. Il Messia è guidato dal Santo, Benedetto sia Lui. Il Messia va da un posto all'altro per salvare ogni ebreo. Per il Messia, non c'è differenza tra un ebreo religioso e un ebreo non religioso, tra il partito di destra e il partito di sinistra.

Il Messia parla semplicemente dal cuore, attraverso il quale collega il popolo di Israele al nostro Padre celeste. Il Santo, Benedetto sia Lui, non ama le lingue straniere moderne e le belle parole.

Il Messia parla  un linguaggio ampio e semplice, direttamente dal suo cuore a quello dei figli d'Israele. Il Messia è qui, aiuta e lavora nella terra di Israele. Il Santo, Benedetto sia Lui, aumenta ed intensifica la connessione con lo Yehidah. Molto presto, il Messia riceverà la settima chiave ed aprirà la Porta della Verità al mondo intero. Questa sarà una rivelazione pubblica ed il popolo di Israele e gli ebrei della Terra di Israele smetteranno di soffrire. La morte degli ebrei nella terra di Israele cesserà. Il potere del Messia è un riflesso di quello del Creatore che agisce attraverso il Messia. Alla fine, Dio rileverà il Re Messia in pubblico e continuerà a purificare il mondo non ostante l’avvenuta rivelazione del Messia. Tutti vedranno con i propri occhi il potere del Messia.

Contemporaneamente alla rilevazione pubblica del Messia, il mondo intero subirà uno spavento e sarà terrorizzato dal Santo, Benedetto sia Lui, dal suo servo il Messia e dagli Ebrei che vivono nella Terra di Israele, ed il Terzo Tempio sarà costruito presso il luogo del Primo e del Secondo Tempio. I piani sono già nelle mani del Messia, nelle mani di nessun altro sulla terra. Il Messia non ha bisogno dell’aiuto di nessuno, né di ingegneri o di progetti, il Terzo Tempio sarà costruito passo dopo passo sulle fondamenta del Primo e del Secondo Tempio. Non ci saranno più omicidi di ebrei in Israele ed all'estero. Ci sarà una lunga vita per l'eternità: "E la morte non esisterà più!

 

Per gentile concessione del sito: "Tairneri".

הדפסשלח לחבר
עבור לתוכן העמוד