דלג על חיפוש
חיפוש
דלג על ניווט מהיר
ניווט מהיר
דלג על Banners
Banners

Message from Rabbi Nir Ben Artzi Shalita - Masei Tasha't - IT

30/07/2019

בס"ד

 

Messaggio del Rabbino Nir Ben-Artzi Shalita

Parashat Masei Tasha't

Consegnato domenica 25, Tamouz Tasha't (28.7.19) | 08:30

 

"Queste sono le stazioni dei figli di Israele che uscirono dalla terra d'Egitto con il loro esercito, sotto la guida di Mosè e Aaronne".  (Numeri 33: 1)  . Il Santo,  sia Benedetto, offre delle opportunità ad ogni persona nel mondo, delle occasioni per manifestare in essa  un   miracolo . Ogni giorno, fino a questo momento, il Santo, sia Benedetto, offre all'uomo delle esperienze che possono propiziare dei miracoli, poiché ogni prova comporta un miracolo. Se una persona accetta la prova, riacquista immediatamente coscienza e comprende la finestra di opportunità che le viene offerta e supera il test, in tal modo si salverà (eviterà) da molti anni di agonia.

Gli israeliti hanno avuto prove e miracoli nell’apertura del Mar Rosso e nella guerra contro Amalek. Il Santo, sia Benedetto, ha fatto un dono agli israeliti, li portò fuori dall'Egitto, dalla fonte più impura del mondo, dalle 49 porte dell'impurità, dalla dura schiavitù dalla quale nessuno può liberarsi da solo. Il Creatore li condusse alle porte della Terra Santa e diede loro la "opportunità" di conquistarla, di possedere una terra propria, di essere un popolo libero sulla propria terra, maestro di se stesso, saggio ed intelligente. Invece di approfittare della finestra d’opportunità offerta loro dal Santo, sia Benedetto, essi hanno cercato di inviare delle spie che hanno calunniato il paese, senza rimpiangere, e da lì sono iniziati tutti i difficili problemi. Invece del miracolo, il Creatore ha deciso di purificare e mondare il popolo di Israele per altri quaranta anni nel deserto, durante il quale tutti gli uomini che avevano da lamentarsi son morti e son sepolti nel deserto per niente. Erano stati messi alla prova, una finestra di opportunità per entrare facilmente in Terra Santa, ed essi invece decisero che cio’ era troppo difficile. Il Santo, sia Benedetto, ha offerto loro un dono, ma essi invece hanno dovuto combattere e conquistare la Terra di Israele, per guadagnarla in modo che appartenga a loro.

Il Creatore desidera solo che noi crediamo in Lui. Per un ebreo che crede nel Santo, sia Benedetto, in ogni momento, che crede che tutto ciò che gli accade nella vita provenga dal Santo, sia Benedetto - le porte del Cielo sono aperte a lui, delle vie illimitate sono aperte per lui ed egli  riesce (ha successo) in tutto. Se fa il furbo e chiede perché e perché, se si oppone e non accetta l'agonia con amore, se si lamenta di non avere denaro, mezzi di sussistenza o una vita di coppia e biasima Dio Onnipotente in ogni circostanza difficile che deve affrontare – egli andrà indietro ed indietro. Una persona che riceve il tormento con amore e si rimprovera per tutto ciò che gli accade, una persona che dice che Dio è il Giusto - la strada è aperta per lui. Se è malato, andrà dal medico e non si arrabbierà se non ha mezzi di sussistenza - chiederà al Creatore di potersi guadagnare da vivere. Se egli non ha un coniuge - pregherà e parlerà con il Santo, sia Benedetto, affinchè Egli gli doni  un coniuge senza lamentarsi senza "perché". Quando una persona si lamenta e si lamenta rimprovera  Dio. Il Creatore non deve essere biasimato. Il Creatore non ha mai commesso un errore e non commetterà mai errori. Con il Creatore non c'è discriminazione e protezione come avviene tra gli esseri umani. Il Creatore è un Padre che fa solo il bene e dona  sempre il bene. Il Santo, sia Benedetto, è buono e gentile.

Quando noi scegliamo il Santo, sia Benedetto, adempiendo i dieci comandamenti, lo studio della Torah e la preghiera, il Santo sia Benedetto ci dona delle cose buone. Se, Dio non voglia (ci preservi), una persona sceglie "altri dei": rapina, corruzione, imbrogli, adulterio, avidità, devia dalla retta via, non rispetta i Dieci Comandamenti e fa male alle persone, arriverà un giorno in cui tutto ritornerà da lui. Una persona che sceglie di andare con gli "altri dei", gli dei dell'impurità condividono tutte le sue azioni tra di loro e l'impurità tornerà a lui. Tutto è basato sulla (legge) "misura per misura".

Non c'è in questa cosa della particolare saggezza, non ci sono anni di studio, tutto è semplice e chiaro. Voi dovete scegliere la via della verità e dell'onestà, il cammino della bontà, il sentiero  della benedizione, per adempiere i Dieci Comandamenti, la Torah e la preghiera, per fare del bene agli esseri umani. "Derech Eretz precede la Torah" e tutta l'abbondanza e tutto il bene torneranno a voi!

 

Quando il nostro Padre Celeste vide che gli israeliti non apprezzarono la finestra di opportunità che aveva donato loro per entrare facilmente nella Terra di Israele, Egli li ha ricondotti nel deserto per quarant'anni per imparare ed apprezzare il valore della Terra Santa. Il Santo, sia Benedetto, diede a Mosè  anche l'opportunità di parlare con la roccia, e Mosè colpì la roccia. Proprio come il Santo, sia Benedetto, parla e le cose accadono, il Santo, sia Benedetto, gli ha offerto l'opportunità di parlare e le cose sarebbero diventate realtà. Mosè, in ragione della sua umiltà, preferì continuare a lavorare con il Bastone. Il ruolo di parlare come il Santo, sia Benedetto, era enorme ed egli  a causa della sua umiltà fallì. Se egli avesse parlato (avesse usato il potere della parola) sarebbe stato il Messia ed il Santo, sia Benedetto, avrebbe parlato attraverso la sua gola. Mosè non superò l'esame e Yehoshua Ben-Nun portò il popolo di Israele in Terra Santa. Quaranti anni sono trascorsi, gli israeliti hanno ricevuto (conquistato) fiducia e coraggio, hanno imparato una lezione ed essi furono sul punto di  conquistare la Terra di Israele e di acquistarla con il proprio potere.

Il Santo, sia Benedetto, dirige sempre tutto sulla strada giusta. Il popolo di Israele è testardo. È difficile credere in qualcosa che non si vede, eppure bisogna  credere nel  Santo, sia Benedetto. C'è chi insiste per camminare lungo il sentiero tortuoso.

 

Questo periodo è un tempo di redenzione e del Messia, chiunque non lo sa, lo saprà. Chi non capisce e non conosce cio’ non lo sottovaluti  perché non farà parte del primo cerchio. Se non capisce, domanderà e comprenderà. Il popolo di Israele deve nuovamente rispettare i Dieci Comandamenti, le 613 leggi, lo studio della Torah e le preghiere.

Il Santo, sia Benedetto, complica tutte i partiti che hanno determinato la confusione e grandi complicazioni tra di loro. Tutto inizia e finisce con il Santo, sia Benedetto. Per coloro che non lo sanno, le elezioni sono nelle mani del Santo, sia Benedetto. Non si puo’ fare affidamento su nessuno solo sul Padre Celeste. Il Santo, sai Benedetto, complica  i partiti unicamente ed affinché credano in Lui e così li indirizza tutti sulla retta via. Non ci sono mai state elezioni dello stesso tenore, questo è un processo divino. Il Messia interviene nelle elezioni  come intermediario del  Creatore.

Ogni genitore in Israele deve prendersi cura dei propri figli ed educarli dalla A alla Z. Non dovete urlare contro di loro dopo che è successo qualcosa, educateli prima che ciò accada. È vietato picchiare i bambini per qualsiasi motivo ed i pestaggi sono disumani. Parlate ai  bambini in modo che essi vi ascoltino e soddisfino. Se voi li battete, essi  lo farano "espressamente”. Il Creatore non ama che voi li battete(colpite)  e che ferite  i suoi figli e che essi siano in collera e feriti. Per un uomo che ha battuto (i propri figli), verrà un giorno che sarà battuto anch’esso qualunque sia la sua età, riceverà i colpi come li ha dati ed anche dieci e venti volte di più. E’ permesso di difendersi, "se egli viene per ucciderti, alzati presto per ucciderlo", è autorizzata la propria difesa.  Proprio come le porte del cielo si aprono ed i cieli tremano quando i figli pregano e recitano i salmi, così i cieli si aprono quando i bambini piangono e coloro che li battono saranno picchiati al momento opportuno, non saranno mai perdonati. I figli devono essere educati con un discorso serio, un po 'duro, non con colpi. Internet nei telefoni cellulari fa perdere l'equilibrio ai bambini, la loro innocenza, cio’ è un danno.  Un bambino di dieci anni perde la sua infanzia ed è come se avesse sedici anni. Esistono giochi diversi per ogni età. C'è il tempo per i giochi ed il tempo per altre attività. Voi non potete far  passare un bambino dall’età di dieci a diciotto anni, il cervello può assorbire il processo ma la psiche è debole. Egli arriverà all'età di 18 anni con una mente acuta e la psiche di un bambino e cadrà e crollerà. Anche la psiche deve essere rafforzata.

Alcuni stati arabi comprendono il potere di Israele.  Essi sanno che il Santo, sia Benedetto, accompagna e protegge il popolo di Israele. Alcuni tra di loro vogliono avvicinarsi a questo diamante chiamato popolo ebraico, ai suoi scienziati, alla sua economia, ai suoi brevetti, alla sua creazione ed al suo esercito. Per gli ebrei nella terra di Israele tutto ha successo al 100%.

 In Egitto,  Sisi ha avuto l'intelligenza di lavorare con Israele e gli Stati Uniti. Egli è positivo per il popolo di Israele, riceve protezione da Israele e denaro dagli Stati Uniti. Sisi è un uomo saggio, deve sostenere una nazione di quasi cento milioni di persone. Non sprecherà soldi per delle assurdità, non getterà denari per acquistare carri armati ed aerei da guerra, e nel frattempo il suo popolo non avrà nulla da mangiare e farà una rivoluzione. Sisi vuole la pace, ha scelto la strada giusta.

Hamas è il seme di Amalek. Hamas vuole distruggere la Terra di Israele, gli ebrei. I palestinesi e Hamas non mancano di terra in Siria, Libano, Giordania, Iraq, Egitto, nel deserto del Sinai, in Arabia Saudita, c'è molta terra.  Essi vogliono Israele, un piccolo punto del mondo. Non in ragione della terra, a loro non importa della terra, vogliono  Israele per nuocere agli  ebrei. Odiano gli ebrei. Se Hamas non rubasse tutto il denaro che riceve dal Kuwait e da altrove, Gaza prospererebbe e tutti i palestinesi potrebbero nutrirsi. Essi rubano la maggior parte del denaro trasferendolo sui loro conti privati all'estero, acquistando terre e case in Europa ed in tutti i tipi di luoghi ed organizzando il futuro delle loro famiglie e dei loro figli. La maggior parte dei palestinesi lavora come  asini per qualche shekel. Hamas continua a scavare gallerie e molto più velocemente che d’abitudine.

 Abu Mazen insegue silenziosamente i programmi per danneggiare gli innocenti. Il Mossad  ne svela alcuni e ne nasconde altri.  

L’Iran  sa che Israele è protetto dal Santo, sia Benedetto. Gli iraniani sanno che il Santo, sia Benedetto, protegge il popolo di Israele ed ha una paura mortale di Israele. Hanno paura che Israele faccia esplodere le loro fabbriche (atomiche).

Il Santo, sia Benedetto, guida i piloti dell'Aeronautica militare israeliana e loro sanno come raggiungere qualsiasi posto in Iran.  Hezbollah  attende di ottenere il potere di fare rumore.  

Nel frattempo, la Siria  viene cancellata ed annientata, delle persone vengono uccise e tutte le munizioni che vengono inviate a Hezbollah sono prese dai ribelli, o da altre genti, se non sono distrutte dalle Forze di difesa israeliane. Il problema in Siria non terminerà, le guerre tra di loro non finiranno mai e, fintanto che si faranno del male, gli stati arabi si indeboliranno di giorno in giorno.

 In Turchia,  l'economia è in difficoltà, la situazione è difficile, la caduta è imminente.   

 La Giordania  attende  il piano del secolo, c'è un problema molto difficile in Giordania. In Giordania, come in Egitto, Israele protegge la nazione ed il re di Giordania per conservare la situazione la più tranquilla possibile.

 Trump  è molto saggio ed  intelligente, ha pubblicato il piano del secolo e vuole vedere (attende) le reazioni a questo piano.   

 La Russia,  c'è una connessione nascosta e diretta, pulita e pura tra i russi ed Israele. Putin ama gli ebrei israeliani.  

L'antisemitismo è orribile e terrificante! Le vite di milioni di ebrei in tutto il mondo sono in pericolo.

 In Europa, delle  bande cercano gli ebrei per colpirli. Li cercano giorno e notte. È il loro piacere.

 Francia,  le porte sono state aperte,  gli ebrei emigrarono in massa in Israele. In silenzio, la Francia sarà svuotata dai suoi ebrei. Le catastrofi naturali continueranno,  inondazioni, eruzioni vulcaniche, forti venti, forti tempeste, piccoli tsunami qui, tsunami di grande ampiezza, terremoti, caldo intenso, freddo, neve e ghiaccio che si scioglie. Sembra che la Terra, Dio ci preservi, abbia perso la sua direzione, le persone non possono più controllarla, come un veicolo che perde i suoi freni o la sua direzione. La Terra sembra fare ciò che vuole, tutto ciò che vuole e non ascolta nessuno. Questo continuerà di peggio in peggio.

In Israele, l'economia è molto buona. Israele è protetto e custodito. Comprate case solo in Israele, non aspettate una riduzione di prezzo, non ci sarà, nessun cambiamento,  acquistate ora!   Il Negev, la Galilea occidentale, le alture del Golan, la Samaria, Binyamin, il deserto della Giudea, Arava e la Valle del Giordano dovrebbero essere sviluppati, cessate di costruire nel centro del paese. Il Creatore dice: cessate di  costruire nel centro del paese, basta costruire nel centro del paese,  cessate di  costruire nel centro del paese!

Tutta la corruzione, la lussuria, gli imbrogli, i furti, i favoritismi, gli interessi e le bugie saranno tutti scoperti.

Subito dopo Ticha Be Av,  ad eccezione della prevenzione per quanto  possibile. Meglio soffrire ed attraversare momenti difficili. Questo vi farà pensare che la sofferenza elimina i peccati che sono stati commessi, che gli angeli diventano buoni angeli e che si  è più attaccati al Santo, sia Benedetto, in tal modo sarà più facile aderire al Santo sia Benedetto.  Si crederà di più nel Santo, sia Benedetto, e si sarà più felici con il Santo, sia Benedetto .

Al tempo del Messia tutto il popolo di Israele deve comprendere e pentirsi. È un processo divino, non c'è nessuno su cui porre una totale fiducia solo sul nostro Padre Celeste e c'è il Messia. Il Messia interviene nelle elezioni, tutti i partiti di destra si uniranno. La liberazione è aperta! Resta da gridare e gridare affinchè il Creatore dell'universo incoroni il Re  Messia adesso! Il Messia guiderà e gestirà l'intero Stato di Israele ed il mondo. Il Messia non appartiene al governo di Israele, né ai rabbinati né ai capi di una città, egli appartiene al Santo, sia Benedetto! Quello che dice, quello che pensa – arriva (accade)! È difficile comprendere cio’ che  è  il Messia, ci sono quelli che non credono e che vogliono soffrire per nulla. È difficile per le persone credere, essi vogliono sentire il Messia per credere. Il Santo, sia Benedetto, girerà, girerà e girerà ed infine rivelerà  il Re Messia in pubblico! La maggior parte delle nazioni del mondo crede nel Messia.

Ogni mattina, ogni pomeriggio ed ogni sera, preghiamo nell'Amidah "costruisci Gerusalemme" in modo che il Tempio sia costruito ed il Messia venga rivelato. Non è per niente che recitiamo l'Amidah ogni giorno,  come  non è per niente che la prima benedizione nell'Amidah menziona i patriarchi Abramo, Isacco e Giacobbe. Invece di andare dai patriarchi ed aprire un bellissimo sentiero che conduce alla tomba dei patriarchi ed alla tomba di Rachele, cerchiamo di aprire percorsi per accedere alle tombe dei giusti che non sono lì,  i quali  sono sotto la Grotta dei Patriarchi.

Israele è protetta dal Santo, sia Benedetto, dal suo Messia, dalle azioni che il Messia compie come intermediario del Santo, sia Benedetto. Il Santo, sia Benedetto, attende le grida del popolo di Israele che implora il Messia, così che il Messia diventi pubblico  e che  tutta Israele ottenga la pace, la tranquillità e la serenità, sia protetto per una vita illimitata. Tutti adempiranno i Dieci Comandamenti e le 613 leggi con fiducia e gioia. Sulle strade, a casa ed in tutto il mondo, non sappiamo cosa ci porterà il giorno, la gente sa che non c'è mai stata una situazione del genere, le porte sono chiuse per tutti. Ogni ebreo griderà (implorerà) per il Messia! Non tutto il popolo d'Israele accetta che esiste un Messia, alcuni sì, altri no, perché gli occhi dell'uomo non vedono né sentono il suo potere. Alcuni vedono e sentono il suo potere e altri non ci credono prima di incontrarlo faccia a faccia. Cio’ non ostante, il Creatore dell'universo dice al popolo di Israele: "Non siate testardi, è scritto nell'Amidah, è scritto nella Torah ed è scritto ovunque: il Messia!”  

Tutte le porte sono aperte. - Non c'è una  porta chiusa! " Le porte sono tutte aperte. Il Messia attende, il Messia dall'alto ed il Messia dal basso attendono. Non c'è una porta chiusa a chiave, né in cielo né in terra! Stiamo aspettando che il Creatore riveli il Re Messia! Il Santo, sia Benedetto, vuole che noi  desideriamo tutto ciò che il Santo, sia Benedetto, desidera. Il Santo, sia Benedetto, ama lo Shabbat – Egli vuole che anche noi amiamo lo Shabbat! Il Santo, sia Benedetto, vuole che eseguiamo le Mitzvot (leggi) - dobbiamo adempiere le Mitzvot! Tutto è a nostro favore. Sette porte sono aperte. Il Creatore del mondo sta aspettando che il popolo di Israele si unisca a lui e chieda al Messia del Santo, sia Benedetto, che il Messia sia rivelato con la richiesta (implorazione) del popolo di Israele!

הדפסשלח לחבר
עבור לתוכן העמוד