דלג על חיפוש
חיפוש
דלג על ניווט מהיר
ניווט מהיר
דלג על Banners
Banners

Message from Rabbi Nir Ben Artzi Shalita - Beshalah Tasha'P - IT

בס"ד

 

Messaggio del Rabbino Nir Ben-Artzi Shalita

Parashat Beshalah Tasha'P

Consegnato domenica 7 Shvat Tasha'P (02.02.20 08:30)

 

"Quando il Faraone lasciò partire il popolo, Dio non li guidò sul cammino che conduce al paese dei Filistei, sebbene il più vicino” (Esodo 13:17).

Ad ogni colpo inferto dal Santo Benedetto sull’Egitto, Egli ha messo alla prova la fede di Israele. Se, dopo il primo colpo, il popolo di Israele avesse creduto (avuto fede)  per il 100% (totalmente) nel Santo sia Benedetto ed in Mosè suo servitore, il Creatore li avrebbe liberati subito dopo la piaga del sangue. Ma la fede di Israele nel Santo Benedetto ed in Mosè, suo servitore, non si affermo’ ed intensifico’ che solo successivamente alla  piaga delle tenebre quando Israele divenne più forte e gli Egiziani  divennero piu’ deboli.  

La Parashat si apre(inizia) con l’affermazione "E quando  Faraone invio’ il popolo", Egli li ha lasciati partire? E poi li ha cacciati (inseguiti)? Perché il Santo Benedetto ha operato perché  le cose si manifestassero in tal modo? Ed in effetti, il popolo di Israele avrebbe potuto abbandonare l’Egitto dopo la piaga delle tenebre senza chiedere il permesso al Faraone e senza nulla dire. Perché il popolo  dovrebbe essere autorizzato a partire “per un viaggio di tre giorni”, “con i nostri ragazzi e gli anziani”?   Essi potevano partire ed annunciare che non sarebbero mai più tornati. Ma il Santo sia Benedetto dà ai malvagi un onore menzognero,  un falso onore di  orgoglio.

Le dieci piaghe ricevute  dall’Egitto lo ha devastato, lasciando gli Egiziani particolarmente battuti e fiaccati in ragione dell’ultima piaga, la piaga dei primogeniti. E cio’ non ostante, il Faraone anziché apprendere la lezione, come una persona normale che non dimentica per un milione di anni, egli non si arrende e si comporta come se (gli Egiziani) non fossero stati mai colpiti (battuti). Il Santo Benedetto induri’ il cuore del Faraone per conservarlo nel proprio orgoglio e gli diede la sensazione (il sentimento) di poter alla fine vincere gli Israeliti che erano lenti (nel proprio camino) a causa dei loro giovani e vecchi, donne e bambini, dei loro asini e delle loro bestie, dei molti beni (masserie) pesanti che impediscono di avanzare rapidamente. Faraone vide (si rese conto) che il popolo di Israele continuava ad avanzare  e decise di inseguirlo per  ricondurlo in Egitto.

Il Santo sia Benedetto ha pianificato il cammino (del popolo)  in modo che per l’Egitto la strada si estenda (fa lunga) mentre per gli israeliti sia più breve (corta).  Egli allunga il camino dell’Egitto  ed accorcia quello di Israele che conduce attraverso il deserto sino al Mar Rosso, lo sollecita (incalza) quando si trova davanti (di fronte) al mare ruggente e rumoroso con le sue onde alte ed enormi, mentre gli Egiziani lo inseguivano al galoppo con lo scopo di calpestarli  con i propri cavalli e carri, come dei predatori sui lati, (allora) al popolo non resto’ altro che di aver fede e di gridare verso il  proprio Padre Celeste.  Essi ricordarono i miracoli che il Santo sia Benedetto fece in Egitto, i miracoli che videro con i loro occhi e gridarono al Santo Benedetto: “Maestro del mondo fa per noi ancora grandi miracoli come in Egitto, in modo che possiamo attraversare questo mare e non cadere nelle mani del Faraone e dei suoi soldati”. Faraone, grazie a questa difficile situazione, ha avvicinato gli Israeliti al proprio Padre celeste e li portò (indusse) ad avere fede in Dio ed in Mosè.

Mosè grido’ al Santo sia Benedetto ed il Santo Benedetto gli rispose:  “Perché gridi verso di me? Ordina agli Israeliti di mettersi in marcia. Quanto a te, alza il tuo bastone, allunga (tendi) la mano verso il mare, dividilo in due e gli Israeliti lo attraverseranno a piedi asciutti”  (Esodo 14:15 -16)  . Nessuno sapeva che il Mar Rosso si sarebbe diviso, ed improvvisamente il mare si divise in dodici parti e tutti gli Israeliti vi entrarono, attraversando il mare a piedi asciutti, arrivando sulla riva opposta (sulla costa), e girandosi essi videro gli Egiziani al galoppo dietro di loro  sulla “terra in fondo al mare”  come animali da preda. Ma il grande miracolo della divisione del Mar Rosso il Santo sia Benedetto lo ho ha prodotto (fatto)  per i figli di Israele, non per l’Egitto, e quando il popolo di Israele si elevo’ (sulla china della costa) e vide tutti gli Egiziani, carri e cavalli, sul fondo del mare, il Santo sia Benedetto  ordinò al mare “e all’alba il mare è ritornato al suo posto” (Esodo 14:26).  “sugli Egiziani, i loro carri e cavalieri”  (Esodo 14:27) .  Nessuno degli Egiziani sopravvisse, tranne che il Faraone, poiché  in un’epoca in cui non c’erano né sistemi di comunicazione nè smartphone, non ci sarebbe stato nessuno che avrebbe potuto informare  il mondo e tutti i popoli dei grandi miracoli che il Santo sia Benedetto aveva compiuto.  Il Faraone in persona ha proclamato e reso pubblici i miracoli e le meraviglie (prodigi) che il Santo sia Benedetto ha realizzato e che egli ha visto (testimoniato) con i propri occhi, in modo che tutti potessero credere (avere fede) in Dio che è al di sopra di ogni cosa ed in Mosè suo servo.

In Egitto, il popolo di Israele è riuscito a partire (salvarsi) grazie alla fede ed ancora oggi il Santo sia Benedetto salverà il popolo di Israele quando esso crederà in Dio e nel suo Messia.  Al tempo della prima salvezza (redenzione), il popolo ha  avuto fede in Dio ed in Mosè ed oggi avrà fede in Dio, nella salvezza e nel Messia.

Sino ad oggi, il popolo di Israele è giunto (pervenuto) alla fede solo attraverso la pressione e l’angoscia. Gli Ebrei ritornano dal (si rivolgono verso il) Santo sia Benedetto, credono nel Santo sia Benedetto, pregano il Santo sia Benedetto  solo nei momenti di difficoltà e di angoscia. Questo è il motivo per cui un Ebreo deve fare grandi sforzi per guadagnarsi da vivere, perché il sostentamento (il pane guadagnato) è nelle mani del Creatore,  ed Egli  non vuole che sia dimenticato.

Quando crederanno che c’è un Creatore del mondo, che vi è salvezza e che c’è il Messia che agisce, che lavora e che salva il popolo di Israele - il Messia sarà rivelato! Anche se essi (i credenti) saranno solo una parte (del popolo), sarà sufficiente, noi non sappiamo quanto (in che misura).

Quello che sta accadendo in questo periodo in tutto il mondo, le malattie in Cina, i virus ed i batteri, i problemi e le guerre tra i paesi  ed al loro interno, gli incendi, le eruzioni vulcaniche, i venti forti, i terremoti,  rappresenta  le “dieci piaghe” che sono distribuite ogni giorno nel mondo. Non una per volta bensi’ dieci e regolarmente distribuite in tutto il mondo. Il mondo intero è nel caos e nella confusione sino a quando il Messia sarà reso pubblico.  Ogni paese che vuole interferire nella vita del popolo di Israele riceverà dei colpi dal Creatore attraverso le forze della natura, (subirà) delle malattie e delle complicazioni al suo interno.

Il Piano del secolo non può realizzarsi perché entrambe le due parti non lo accettano. Anche il popolo di Israele non è d’accordo; ed in effetti, è stato sufficiente l’ipotesi di una sua cacciata da (di dover abbandonare)  Gush Katif e da altri luoghi (per il suo rifiuto). In ogni occasione, vogliono sfrattarli (espellerli) da un luogo diverso e ridurre la terra (disponibile). Non è più possibile espellere(cacciare dalla propria terra)  il popolo di Israele.

L’intero processo è un programma politico, dei giochi onorifici sulle spalle del popolo di Israele che vive nella Terra di Israele.  Voi dovete tenere gli occhi aperti e non dovete commettere errori sulle spalle di Israele. Ogni politico parla del piano del secolo come se la Terra Santa gli appartenesse. La Terra Santa non appartiene a nessuno - solo al Santo sia Benedetto! Una generazione arriva ed una generazione parte ma la Terra  resta nelle mani del Santo sia Benedetto!

Centoventi membri della Knesset in Israele cercano il rispetto e tutti vogliono (desiderano) essere il Primo Ministro israeliano. Invece di lavorare per la salvezza del popolo di Israele, per salvare la Terra Santa, per salvare gli Ebrei in Israele, per la Torah e le preghiere, le  Kolels e le mikva e di condurre nuovi immigrati in Israele, circa (presso che) Il 99% di loro lotta (si batte) per la poltrona e l’onore. L’amore gratuito è finito, rimane (dimora) solo la gelosia e l’odio, che il Signore abbia pietà di loro. Come se stessero impazzendo fino all’idea di uccidersi a vicenda! Che il Signore abbia pietà di loro! Ci sono tribunali che faranno regnare l’ordine  per coloro che ne hanno bisogno.

 Trump  vuole vedere il suo nome scritto sulle pagine della storia.  

 I musulmani  non vogliono  la pace con Israele. La loro intenzione è di distruggere l’intero paese di Israele. Dei tunnel continuano ad essere costruiti  nella banda di Gaza, in Libano ed in Giordania.

Siate vigili in Israele. Una parte degli Arabi israeliani, i possessori di una carta d’identità blu, è molto pericolosa.  La carta d’identità blu è (rappresenta) la loro libertà.  Essi devono essere controllati  in primo luogo (per primi). Hanno dei piani crudeli da realizzare.

 Putin  ha rilasciato (liberato) la ragazza, essa ha la cittadinanza americana ed egli pensava   che ne sarebbe derivato qualcosa di grosso. In breve, non voleva giocare con gli americani e l’ha lasciata andare. Ci sono centinaia di altri Ebrei israeliani nelle carceri di tutto il mondo.

Il Santo sia Benedetto  vuole che la destra vinca (si rafforzi). Il Santo sia Benedetto non vuole che la Terra Santa gli venga sottratta.  Già una volta gli israeliani l’hanno abbandonata, non possiamo mai piu’ abbandonarla! Pensate attentamente ed in modo corretto! Pensate bene ed attentamente!

 In Libano, le Forze di difesa israeliane non hanno alcun problema per bombardare tutti gli Hezbollah, anche nella banda di Gaza, non ci sono problemi. Il problema si trova a Gerusalemme est, dove è più difficile la situazione.

Israele è in allerta; gli arabi hanno in programma di creare problemi a Gerusalemme est e nella Striscia di Gaza.

 L’Iran  contiene la propria follia.  Essi hanno un grande timore di Tsahal,  più di qualsiasi altro esercito nel mondo. Ci sono molte persone nelle centrali nucleari iraniane che sono pronte a suicidarsi per farle esplodere. In Israele sanno esattamente cosa si trova nelle fabbriche atomiche, dalla A alla Z.

 La Siria  è in guerra al suo interno, è distrutta e devastata e molti fuggono dalla Siria.  

 La Turchia  brucia, Erdogan subirà una rivoluzione.  

La Giordania  pensava di ricevere un bel regalo con il piano del secolo, non ha ottenuto nulla ed essi sono delusi.  

 Hezbollah  continua a scavare tunnel. Ha il timore delle Forze di difesa israeliane.  

 Gli Stati Uniti  proteggono  Israele nei confronti del Libano, di Hezbollah, cosi’ come dell’Iran.  

 Egitto, Sissy riceve denaro, è contento della sua sorte, nutre gli Egiziani ma è meglio per lui di non fare dei programmi sbagliati.  

 Hamas  fa un lavoro silenzioso, costruisce e costruisce (tunnel).   

 Abbas (Abu Mazen) e Hamas  sono alleati, c’è un amore (una intesa) totale tra loro. Essi sono contro Trump, contro il piano del secolo.

 Nel piano del secolo, c’è del buono e del cattivo.  

 In Cina, hanno mangiato cibo cattivo. A causa dell’impurità e dell’abominio essi si ammalano. Gli alimenti non kosher causano malattie. I cinesi vogliono comprare, comprare e comprare fino a quando il Santo Benedetto arriva e dice loro: “basta! Smettetela di divorare  il mondo”.  Egli ha dato loro infinite complicazioni e problemi.

 Le attività della natura  continueranno, incendi e fuoco nelle foreste, eruzioni vulcaniche, terremoti, inondazioni e venti violenti. In tutto il mondo c’è il caos.

Nulla di tutto questo accadrà in Israele. Ci sarà il clima migliore, il terreno migliore e fertile, tutto sarà eccellente nella Terra di Israele.  Al di là dei confini di Israele - disordini senza fine.

Tutti i disordini nel mondo, la forte attività della natura, le complicazioni, le malattie, i problemi – tutto trova origine nel Messia! Il Messia deve essere rivelato!  Tutti attendono il momento in cui il Messia apparirà. Noi domandiamo (cerchiamo di comprendere) quando  il Messia apparirà in pubblico. I rabbini e gli eruditi della  Torah parlano in questo periodo della rivelazione del Messia! Tutti i problemi nel mondo sono dovuti al fatto che il Messia dovrà essere rivelato. Non c’è ritorno possibile (un cambio di programma), il Messia deve apparire! Il Messia si originerà  (troverà la luce) dai problemi e dalle difficoltà, dall’oscurità e dalla disperazione, da tutto questo deriverà il  bene, il Messia apparirà! Il Messia lavora e agisce. Il Santo sia Benedetto setaccia, filtra e separa, nel paese di Israele e nel mondo, fino a quando il Messia apparirà in tutto il suo splendore! Il Santo sia Benedetto ha passato al setaccio tutte le forze e le corazze impure in modo che il Messia si manifesti senza essere disturbato e le persone (le genti) non siano colpite, come molti furono colpiti al tempo delle piaghe (in Egitto) e dell’oscurità quando il Santo sia Benedetto passo’ al setaccio  molte persone. Anche in questo periodo il Santo sia Benedetto sta setacciando il mondo e la Terra di Israele. Quando il Messia sarà rivelato, non ci saranno più persone che potranno disturbarlo; ci sarà un facile camino. Il Creatore prenderà (eradicherà) tutti i perturbatori (malvagi). Il Santo sia Benedetto non commette mai errori. Il Santo sia Benedetto  non fallisce mai;  Egli inizia una cosa e va sino alla fine (all’obiettivo).

Voi dovete trasferirvi (passare) dall’amaro al dolce, dal male al bene, dall’odio gratuito all’amore gratuito, per essere umili ed amarvi gli uni e gli altri. Basta con l’orgoglio, basta con il controllo, basta  con l’ego. Chi ama il suo amico, ama il Santo sia Benedetto ed il Santo Benedetto  lo ama. Coloro che non amano il proprio amico - non amano il Santo sia Benedetto ed il Santo Benedetto non li ama.

A tutti gli Ebrei che vivono all’estero: vendete tutte le case che avete acquistato ed emigrati urgentemente in Israele. Anche gli Ebrei che vivono in Israele e comprano case all’estero - vendetele con urgenza e comprate case in Terra Santa, non giocate con il Santo sia Benedetto. Cari Ebrei che vivete all’estero, non mettete alla prova il Santo sia Benedetto, venite in massa a vivere in Terra Santa!  Vi guadagnerete la vostra vita per sempre!

Benedizioni e successo per tutti!

 

הדפסשלח לחבר
עבור לתוכן העמוד