דלג על חיפוש
חיפוש
דלג על ניווט מהיר
ניווט מהיר
דלג על Banners
Banners

Message from Rabbi Nir Ben Artzi Shalita - Shelach Tasha'P - IT

בס"ד

 

Messaggio del Rabbino Nir Ben-Artzi Shalita

Parashat Shelach Tasha'P

Consegnato domenica 15 Sivan Tasha'p (7.06.20 08:30)

 

Perché la Parashat delle spie trova fondamento nella Parashat di Miriam? Perché Essa ha sofferto a causa della calunnia che pronuncio’ contro il fratello (Mosé), e che quegli scellerati hanno testimoniato (visto- osservato) senza riceverne un insegnamento (Rashi nei Numeri 13:1). La diffamazione e la calunnia sono cose estremamente difficili (riprovevoli).  Per il loro bene, Miriam si è assunta la responsabilità (la pena) di essere esclusa dal campo, con la gente che l'attendeva  sapendo che  fu colpita dalla lebbra perché aveva parlato di (contro) Mosè.

Il Creatore del mondo aveva inteso che tra il popolo d'Israele c'è chi spettegola e si oppone all’ingresso nella Terra d'Israele, Egli (allora) disse a Mosè "manda della gente ad esplorare la terra di Canaan", mandali secondo il tuo giudizio – in ragione della tua opinione, Io non te lo ordino, se tu vuoi - mandali (Rashi 340).  Se non vuoi inviarli, Io, il Creatore del mondo, dirò loro come entrare nel Paese senza una preventiva verifica.

Il Creatore del mondo dirige il mondo e gli umani per aiutarli e salvarli. Ad ogni Rosh Ashana, una persona determinerà cosa avrà (riceverà) durante tutto il prossimo anno, fino al prossimo Rosh Ashana. Se egli ha preso la strada giusta (il buon cammino), ciò che ha fatto si aggiungerà (sarà considerato nel computo- nella valutazione), e se egli ha preso la strada sbagliata, ciò che avrebbe dovuto ricevere non arriverà (non sarà ricevuto). Quella che sia la strada presa (scelta), dritta o storta (sbagliata),egli alla fine raggiungerà il traguardo ultimo che il Santo sia Benedetto vuole (ha stabilito). Egli raggiungerà il traguardo con la forza o con lo spirito, attraverso il tormento e la terribile miseria o con facilità, con il sorriso e la gioia. L'uomo determina il suo futuro, e sebbene l’avvenire sia nelle nostre mani, il Santo sia Benedetto determina ciò che sarà alla fine.

Mosè aveva un cuore tenero, voleva salvare il popolo per evitare che si facesse del male (ricevesse dei colpi), affinché il Creatore non fosse in collera contro di loro, e (quindi) tento’ di (si determino’ ad) inviare delle spie in Terra d'Israele, affinché esse al ritorno avrebbero potuto testimoniare (raccontare) cose buone su questa Terra. Mosè non poteva supporre che avrebbero cambiato idea, si trattava dei capi delle tribù, uomini giusti e saggi. Anche prima di partire (iniziare il viaggio) le loro opinioni erano già ben precise (chiare- certe). Quando Mosè si sedette con loro prima della partenza cercò di convincerli a non affrontare il viaggio, di andare incontro al popolo e di affermare che tutto procedeva bene nella Terra d'Israele, che avrebbero conquistato la Terra facilmente e che tutto sarebbe andato per il meglio, ma essi non furono d'accordo ed insistettero per ispezionare il Paese (promesso).  Mosè capì che c'era un trucco (che qualcosa non andava per il verso giusto) e che essi erano sul punto di cambiare opinione.

Mosè benedisse Giosuè affinché egli non fosse persuaso dai consigli delle spie, mentre il figlio di Jefunah andò a farsi benedire dai Patriarchi. Mosè sapeva in anticipo che le spie avrebbero causato dei problemi. Anche al loro ritorno, Mosè cercò in tutti i modi, con Giosuè Ben-Nun e Caleb figlio di Jefunah, di far cambiare la loro idea ma niente li aiutò, essi volevano dimostrare la loro forza.  Essi fecero tremare (di paura) il popolo e dissero:  "Abbiamo visto la Terra d'Israele, grande paura! È un luogo potente, il popolo è numeroso, gli abitanti sono giganteschi e spaventosi ed è impossibile conquistarli. Il popolo comincio’ (allora) a gridare, a piangere e ad orientarsi verso la decisione di non voler entrare in Terra d'Israele.

Il Santo sia Benedetto uccise le spie che diffamarono la Terra d'Israele. Egli ha ucciso quasi tutta la vecchia generazione durante un periodo di quarant'anni, solo gli ultimi che hanno avuto paura (timore) e si sono pentiti sono rimasti in vita.

 

Da questo episodio noi apprendiamo (comprendiamo) che il Santo sia Benedetto ama molto la Terra Santa! Il Santo sia Benedetto ha creato gli Ebrei di questo mondo affinché essi siano in Terra Santa! Non in Africa, né in America, non in Europa, né in nessun altro luogo. Gli Ebrei santi che hanno un'anima che fa parte di Dio nei Cieli devono (dovrebbero) essere in Terra pura e santa, in Terra d'Israele, essi non possono vivere altrove perché sono puri e santi!

Oggi il Creatore esorta tutti gli Ebrei del mondo a venire (trasferirsi) in Israele.

Il popolo d'Israele nella Terra di Israele è nel migliore dei periodi. Noi ci attendiamo che qualcosa di prezioso sia rivelato nella Terra di Israele - è il Re Messia! Quando arriverà?  Quando il Santo sia Benedetto lo deciderà. Nel nostro tempo, sì! Nella nostra generazione! Sì! Non ci sarà un cambio di rotta! Il Messia è già stato rivelato in pubblico, sempre di più di giorno in giorno, nonostante la confusione, gli alti ed i bassi del Paese e del mondo. Il Creatore del mondo non rinuncerà a niente! Solo lui conosce le Sue date. Ancor prima della creazione del primo uomo, il Creatore del mondo ha deciso in quale anno sarebbe avvenuto, in quale giorno, in quali feste, e cosi’ sarà! Quando sarà rivelato il Re Messia? Il Santo sia Benedetto lo ha deciso in anticipo. Il Santo sia Benedetto non attende il futuro, Egli prepara l’avvenire, determinando quando il Re Messia  sarà rivelato, quando cio’ avverrà in modo grandioso. Le date sono con il Creatore, noi non conosciamo esattamente le date, solo Lui le conosce con esattezza.

La pioggia, il calore ed il Corona che il Creatore diffonde, si determina perché Egli vuole che le persone piangano e Lo implorino. C'è un cambiamento da un estremo all'altro. C'è qualcosa qui, nessuno lo sa, noi siamo un popolo speciale, Lui ci dà una parola e noi la interpretiamo nel miglior modo possibile. Questo ci rafforza, rafforza noi, il popolo d'Israele.

Il Corona dovrebbe esaurirsi e non infettare più nessuno in Israele. Alcuni Ebrei in Israele hanno cessato di credere che il Corona è dannoso (pericoloso) a causa delle persone che le influenzano.

 Il Santo sia Benedetto afferma: "Ascoltate solo il Comitato speciale che si occupa del Corona e fate quello che essi decidono, perché in Cielo si assumono le decisioni che vengono poi trasmesse nel loro  pensiero. Se essi (il popolo) seguono le istruzioni, il Corona scomparirà da Israele!” All'estero, non sarà facilmente sconfitto. Il Corona è una cosa molto seria, assumetevi le vostre responsabilità! Non dite "questo non mi accadrà". Il Santo sia Benedetto ha compiuto un primo miracolo, ha avuto pietà dei suoi figli, ha donato una porta ed ora dobbiamo scegliere, a destra o a sinistra.  Negli ultimi anni, il Santo sia Benedetto ha inferto molti colpi attraverso le forze della Natura, disattivando tutti gli Stati arabi intorno a noi, la Siria, l’Iraq ed altri ancora, dando vita al (diffondendo il) Corona affinché gli ebrei venissero in Terra d'Israele e si pentissero. Dopo il Corona,  l'antisemitismo continuerà ad aumentare (a rafforzarsi) e con esso le cose difficili (complesse) nel mondo, tutto cio’ non si arresterà fino a quando gli ultimi Ebrei non arriveranno in Israele!

Cari Ebrei, il Creatore del mondo afferma: "Tutto cio’ non si arresterà! I problemi continueranno, problemi su problemi che non cesseranno, sino a che gli ultimi ebrei non immigreranno nella Terra di Israele ed il Re Messia non sarà rivelato in pubblico! Il duro (forte) antisemitismo nel mondo continuerà tra miliardi di persone, non si arresterà.  Un problema troverà fine, un altro peggiore arriverà, fino a quando il Re Messia non sarà rivelato! È finita (il cerchio è chiuso)! È così che andrà a finire! Le vicende del mondo andranno in questa direzione!

In Terra d'Israele, c'è un grande controllo sul virus Corona, si trovano sempre soluzioni immediate, in modo che, Dio non voglia, non si verifichi un'epidemia. Al di fuori dei confini di Israele, tutto è nel caos, complicato, i problemi si succedono uno dopo  l'altro.

Chiunque interferisce con la Terra d'Israele, il Creatore del mondo lo colpirà duramente, lo ferirà e lo distruggerà, come Egli desidera. Questi sono i tempi del Creatore. Coloro che vogliono prendere parti della Terra di Israele, il Creatore del mondo li colpirà immediatamente. Non dopo un anno o due, immediatamente!

Il Piano del secolo - Sovranità,  deve essere ben considerato (esaminato), contiene anche alcune cose difficili (complesse). Non abbiate fretta. E’ piu’ importante che voi siate prudenti con questioni che riguardano i territori della Terra d’Israele. La Terra Santa non è senza legge, essa appartiene al Santo sia Benedetto. Gli errori devono essere pagati. È vietato sbagliarsi su questo soggetto!

I Gentili all'estero affermano che il Corona ed i problemi arrivano dal popolo ebraico, perché gli Ebrei continuano a vivere all'estero. Essi ci rimproverano  che il Santo sia Benedetto li colpisce a causa degli Ebrei che vivono in mezzo a loro. Cosa fanno? Si mettono in collera, rancorosi ed in manifestazioni di protesta, perché sanno che il Santo sta dando loro questi disturbi per espellere gli Ebrei verso Israele, si comportano come se stessero aiutando il Santo ad espellere gli Ebrei da tutto il mondo verso la Terra d'Israele. Il mondo intero trema, tutto è bloccato, non si conosce cosa accadrà ogni giorno. Il loro cervello non funziona, non sanno cosa fare (come comportarsi) con questi problemi che si presentano.

Il popolo d'Israele crede nel Santo sia Benedetto. Quando noi abbiamo la fede, sentiamo che c'è speranza per ogni Ebreo. Quando c'è un problema per il popolo di Israele, tutti sono uniti. Il Santo sia Benedetto  vuole che il popolo d'Israele sia (resti) unito anche quando non ci sono problemi. Che ci sia un amore gratuito in ogni situazione, buona o cattiva. Il Santo sia Benedetto ci insegna e ci guida affinché Derech Eretz (la buona condotta) preceda la Torah, per essere umili, per amare gratuitamente, senza gelosia e con gentilezza. Non guardate le cose proibite, questo distrugge l'anima, gli occhi sono come il cervello. Il Santo sia Benedetto vuole che i suoi figli siano uniti ed unificati. Il Santo sia Benedetto vuole che i suoi figli siano uniti e unificati. Lentamente raggiungeremo l'unità e l'amore gratuito senza interesse, con il Messia.

Tutti gli arabi del Medio Oriente vogliono avvicinarsi al popolo d'Israele, sono molto gelosi, è difficile per loro. Il Creatore non cambia mai idea.  Egli ha stretto un'alleanza con i Patriarchi, un patto che non cambierà mai. Egli ha concluso un alleanza con gli Ebrei, che non è cambiata e non cambierà mai! Al contrario, essa si rafforza ogni giorno di più, nonostante i peccati. Il Santo sia Benedetto concede  sempre una possibilità per pentirsi.

I Paesi arabi sono tutti in bancarotta, vogliono tutti avvicinarsi ad Israele, perché Israele ha tutte le chiavi del mondo per aiutare.

 La Siria è morta, disfunzionale.

L'Iraq è morto, disfunzionale.

In Giordania la sofferenza è terribile, la gente sta esplodendo.

Hamas è un cobra. Non credete loro! Sono silenziosi ed hanno piani complessi.

In Egitto, si sentono in armonia con gli ebrei.

L'Iran cerca di danneggiare Israele in ogni modo. Niente l’aiuterà, niente.  Se il popolo non si ribella, subirà un duro colpo accompagnato da una grave carestia dalla quale non si riprenderà mai.

Nasrallah ed Hezbollah, al confine settentrionale, sta inviando degli infiltrati in Israele. Vogliono portare un'enorme ondata di migliaia d’infiltrati al confine settentrionale. Israele deve vigilare con occhio attento  il nord e tutti i confini.

Il popolo ebraico in Israele non ha altro che pietà nei suoi occhi. Gli altri popoli non hanno alcuna pietà, né nei loro occhi, né nelle loro orecchie, né nel loro cuore. Il Creatore del mondo ha scelto gli Ebrei.

La Cina e gli Stati Uniti sono come il gatto ed il topo. Tutti sanno da dove arriva il  Corona.  Esso proviene dal Santo sia Benedetto, affinché la gente si svegli (desti) per fare la volontà di Dio ed ascendere in Terra Santa.

In Israele, ci sono abbondanti mezzi di sostentamento. Tutto tornerà alla normalità. Tutto dovrà tornare alla normalità. Israele si prende cura di ogni Ebreo e di ogni Ebrea, lo Stato di Israele è protetto e preservato in Cielo ed in terra. In Israele, non permetteranno al Corona di svilupparsi come è stato all'inizio. Ci sono esperti, essi intervengono rapidamente, ci sono medicine, tutto è sotto controllo in Terra d'Israele.

Passo dopo passo. Il Creatore afferma: I passi sono completi (le tappe sono concluse)! Siamo sull'orlo della rivelazione del Messia! Tutti osservano, riflettono e controllano: cosa mi manca? Che cosa mi manca? Cosa manca? Cosa manca? Manca qualcosa per ogni Ebreo e per ogni Ebrea. Il Creatore del mondo vi dice: Vi manca la rivelazione del Messia!

 

 

הדפסשלח לחבר
עבור לתוכן העמוד